Uno degli effetti collaterali comuni dei funghi magici contenenti psilocibina, specialmente dopo l’ingestione, è la nausea. In alcuni casi può diventare davvero sgradevole e causare dolori allo stomaco, disturbi gastrointestinali e vomito. Questi effetti sono per lo più dovuti alla presenza di chitina indigeribile, che può scatenare una risposta immunitaria e infiammazione.

Per aiutare la digestione, molte persone tendono a bollire i funghi in modo che la chitina possa rompersi. Tuttavia, questo non viene fatto con i funghi magici perché il calore può degradare le sostanze psicoattive. La buona notizia è che esistono diversi metodi per migliorare la digestione della chitina e combattere la nausea.

In questo articolo, ti guideremo attraverso alcune strategie che dovresti provare per ridurre al minimo la nausea. Continua a leggere per scoprire di più.

The Lemon Tek

Finora, nessuno conosce la fonte effettiva della Tecnica del Limone. Su alcune delle piattaforme più popolari oggi, come Quora, Erowid e Reddit, troverai diverse varianti di questo metodo di preparazione dei funghi. La cosa positiva è che il processo è piuttosto semplice e tutto ciò di cui hai bisogno è macinare i funghi essiccati e immergerli nel succo di limone per un massimo di quindici minuti.

Molti rapporti aneddotici affermano che il metodo è ottimo per le persone che vogliono prevenire la nausea. È importante notare che non ci sono ricerche che dimostrino come funziona effettivamente la Tecnica del Limone. Tuttavia, esistono molti studi indiretti che forniscono prove sufficienti a supporto del suo meccanismo.

La conversione dei funghi essiccati in una polvere fine simula ciò che dovrebbero fare i denti. Fondamentalmente, scomporre la carne del fungo ricoperta di chitina aiuta a alleggerire il carico sullo stomaco. In secondo luogo, immergere il fungo in polvere nel succo di limone simula il processo di digestione. Ricorda che il pH dello stomaco è compreso tra 1,5 e 3,5, mentre quello del succo di limone è compreso tra 2 e 2,6. In sostanza, il succo di limone crea l’ambiente acido necessario per convertire la psilocibina in psilocina.

Anche se la psilocina e la psilocibina si trovano naturalmente nei funghi, la psilocibina è presente in una concentrazione molto più alta. Viene quindi convertita in psilocina dall’fosfatasi alcalina e dall’ambiente acido dello stomaco. Il processo di questa conversione è noto come de-fosforilazione. Una cosa importante da notare è che la psilocina è la sostanza responsabile degli effetti psicoattivi dei funghi magici.

In generale, si crede che la nausea sia scatenata dalla conversione della psilocibina in psilocina. Tuttavia, la Tecnica del Limone aiuta a evitare questo effetto.

Mushroom Tea

Il tè di funghi e la Tecnica del Limone hanno metodi di preparazione simili, poiché i funghi magici vengono prima convertiti in polvere fine. Come accennato in precedenza, questo aiuta a evitare lo stress dalla rottura meccanica della chitina. La polvere di fungo viene poi posta in acqua calda per un massimo di 25 minuti per far entrare la psilocibina nella soluzione.

La soluzione viene poi filtrata per renderla più adatta alle persone suscettibili alla nausea. È importante notare che questo metodo di preparazione porta a un’azione più rapida e riduce al minimo la sensazione di nausea, a differenza dell’ingestione o della masticazione diretta dei funghi magici.

Long Mastication Process

Per molti, questo è il modo più semplice per consumare i funghi magici. In pratica, comporta prendere una dose misurata di fungo e masticarlo per un massimo di 30 minuti prima di ingoiarlo. L’idea è che masticare a lungo assicura la massimizzazione della chitinasi. Questo è un enzima che scompone la chitina.

La masticazione aiuta a ridurre la nausea consentendo agli utenti di godere di un rapido insorgere degli effetti, a differenza della masticazione e dell’ingestione diretta.

Ginger

Da un po’ di tempo, lo zenzero è considerato un potente agente antiemetico, oltre ad offrire altri effetti medicinali. Aiuta a combattere i sintomi di nausea e vomito. Curiosamente, lo zenzero è considerato una opzione di trattamento sicura ed efficace per i sintomi di nausea e vomito. Viene principalmente utilizzato nei pazienti sottoposti a chemioterapia e nelle donne in gravidanza.

L’effetto antiemetico dello zenzero è dovuto alla presenza di shogaolo e gingerolo. Questi sono fitochimici che agiscono sul sistema serotoninergico, in particolare sui recettori 5-HT3 e 5-HT4. Agiscono anche su alcuni recettori colinergici.

Detto ciò, è importante notare che la combinazione di zenzero fresco o crudo con la preparazione dei funghi magici aiuta a ridurre il sintomo della nausea.

Conclusion

La riduzione della nausea è uno dei principali componenti della riduzione del rischio, ma molte persone la trascurano. Va oltre la creazione di un contesto positivo e di un ambiente favorevole. Anche se la nausea può essere un effetto collaterale benigno, è importante tenere sempre presente che può alterare la tua desiderata esperienza psichedelica.

La buona notizia è che puoi facilmente combattere questi effetti collaterali assicurandoti una corretta preparazione e utilizzando il giusto antiemetico. Abbiamo evidenziato gli approcci che dovresti considerare per migliorare la tua esperienza psichedelica con la psilocibina e evitare la nausea e il vomito.

Visita il blog online di Microdose Bros per saperne di più sulle sostanze psichedeliche, compresi i tartufi magici. C’è molto di più in attesa di essere esplorato nel blog online di Microdose Bros, dove abbiamo trattato diversi argomenti su psilocibina e microdosaggio. Visita il nostro negozio online per acquistare i tuoi tartufi magici e inizia il microdosaggio per i suoi benefici.