Riconoscere Psilocibina e MDMA come Trattamento

L’Australia è ora il primo paese a riconoscere le sostanze psichedeliche come opzioni di trattamento per diverse condizioni mediche. Il paese si è orientato verso la classificazione della MDMA e della psilocibina per consentire ai medici autorizzati e agli psichiatri di prescrivere questi farmaci.

È interessante notare che la Therapeutic Goods Administration australiana ha compiuto passi per permettere la prescrizione della psilocibina per la depressione resistente al trattamento e della MDMA per il disturbo da stress post-traumatico. Questo rappresenta un passo avanti nel fornire trattamenti alternativi e sollievo efficaci.

La psilocibina, il principio attivo dei tartufi magici, e la MDMA sono ora considerate farmaci di Classe 8. Ciò significa che sono approvati solo per un uso controllato.

A partire dal 1° luglio 2023, la MDMA e la Psilocibina, che rientrano nella Classe 9 dello Standard dei Veleni, saranno spostate nella Classe 8. Questo implica che non saranno più considerate sostanze proibite, ma farmaci controllati.

Pertanto, alcune condizioni di salute mentale possono essere trattate utilizzando queste sostanze. Tuttavia, ciò è possibile solo con una prescrizione da parte di uno psichiatra autorizzato.

La Therapeutic Goods Administration (TGA) permetterà ora l’uso della psilocibina e della MDMA per la depressione resistente al trattamento e il disturbo da stress post-traumatico. Entrambe le sostanze farmacologiche sono ora considerate vantaggiose per alcuni pazienti, e ciò si basa su prove di ricerca. Inoltre, a causa della mancanza di altre alternative efficaci per questa condizione medica, la TGA ha affermato che la MDMA e la psilocibina sono le uniche opzioni con molti vantaggi per i pazienti.

Cosa segue dopo l’approvazione?

L’approvazione permette solo agli psichiatri di prescrivere farmaci per gravi condizioni di salute mentale. Ciò è dovuto alla loro esperienza e alle loro qualifiche specializzate. Gli psichiatri possono ottenere l’approvazione alla prescrizione di queste sostanze solo dalla Therapeutic Goods Administration, e ciò avviene nell’ambito del Programma di Prescrizione Autorizzata. Questo avviene dopo che hanno ottenuto l’approvazione da parte di un Comitato Etico per la Ricerca Umana ufficiale. Questo programma garantisce il rispetto di rigorosi protocolli a garanzia della sicurezza dei pazienti.

I ricercatori possono utilizzarle negli studi clinici, ma possedere queste sostanze senza l’autorizzazione corretta è considerato illegale.

La MDMA e la psilocibina saranno autorizzate per il trattamento di altre condizioni mentali?

La decisione di autorizzare l’uso di queste sostanze è stata presa dopo attenta considerazione. Tuttavia, la conclusione è stata di utilizzare le sostanze solo per il trattamento del disturbo da stress post-traumatico e della depressione resistente al trattamento. Questo perché ci sono diverse prove che mostrano i potenziali benefici che le persone con queste condizioni possono sperimentare.

Se emergono nuove prove che dimostrano che queste sostanze possono essere benefiche per il trattamento di altre condizioni mentali, la TGA valuterà attentamente la richiesta e apporterà modifiche allo Standard dei Veleni. Ciò potrebbe eventualmente espandere la prescrizione di entrambe le sostanze per le ulteriori condizioni mentali.

Per ora, la MDMA e la psilocibina sono limitate alla ricerca medica e agli studi clinici, come stabilito nella Classe 9 dello Standard dei Veleni. Tuttavia, con questa nuova classificazione, queste sostanze non devono essere utilizzate per scopi di trattamento diversi dal Disturbo da Stress Post-Traumatico (PTSD) e dalla Depressione Resistente al Trattamento (TRD).